Università degli Studi RomaTreDipartimento di Economia
 
  Area Riservata    
username   password  

English version  

Avviso

Selezione di iniziative imprenditoriali innovative da realizzare nei Paesi partner di Cooperazione - 2017

Link del Bando: http://www.aics.gov.it/?page_id=14554 sito esterno

Vi segnaliamo il nuovo bando lanciato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (AICS) per il settore privato e profit, che intende premiare e co-finanziare le idee imprenditoriali innovative e ad impatto sociale in settori e paesi ritenuti prioritari per l’Italia e la sua strategia di cooperazione internazionale.
L’iniziativa vuole promuovere la partecipazione dei Soggetti con finalità di lucro in processi di sviluppo nei paesi partner, creando forme di collaborazione innovative nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza e responsabilità sociale.
E’ quindi previsto un co-finanziamento fino a 200.000 euro in tre anni e oltre ai profitti derivanti dalle attività imprenditoriali messe in atto con l’aiuto del bando, il business inclusivo porterà le aziende a godere di altri importanti benefici, quali:

1. L' Apprendimento di competenze nuove, e in genere estremamente utili, soprattutto in tempi in cui la capacità di innovare per assecondare i cambiamenti del mercato è diventata un pilastro della sostenibilità aziendale. Conoscere e lavorare con paesi tanto distanti e complessi porta a comprendere meglio gli scenari globali e prepararsi per la competizione internazionale
2. Test su nuovi mercati, grazie all'accesso a contesti meno condizionati dall’aspra concorrenza e che proprio questi paesi possono offrire. Arrivarci “in tempo” e senza rischi eccessivi grazie all’assistenza di chi li conosce davvero (AICS, Ong, aziende locali, ecc,) potrebbe essere vista a posteriori come scelta di marketing particolarmente efficace.
3. Opportunità di ampliamento dell’offerta, poiché i prodotti e i servizi sviluppati in loco possono poi entrare nel portafoglio aziendale e diventare business continuativo. La letteratura manageriale più recente ha spesso messo in risalto come le innovazioni che nascano alla “base della piramide” possono diventare prodotti e servizi di successo nei paesi più industrializzati e più impegnati nel rispettare gli SDG’s.
4. Favorire la diversità nell’organizzazione, partendo dal presupposto ormai assodato che sia la diversità la base dell’innovazione e dello sviluppo. Oggi che si parla sempre di più di multiculturalità e multidisciplinarietà per evitare il famigerato “pensiero comune”, una qualunque attività di business che obblighi l’organizzazione aziendale ad aprirsi verso nuovi mondi è utilissima, a creare valori nuovi e nuovo valore.
5. Reputazione, che può esser fortemente migliorata tramite un'attività di impatto sociale che sia anche coerente con il proprio core business. Ciò può essere utilissimo per scalare le varie classifiche della CSR (Osfam, ecc.) e acquisire un vantaggio competitivo nei confronti della clientela (anche ti tipo corporate).
Le iniziative che l’Azienda privata intende proporre, devono rappresentare attività ed investimenti imprenditoriali ad alto contenuto innovativo e sociale, focalizzate sugli obiettivi di sviluppo dell'Agenda 2030 e ispirate al business inclusivo- soprattutto per quanto concerne l'imprenditorialità femminile e giovanile.
Sarà perciò necessario fare riferimento esplicito a uno o più dei:
– 17 obiettivi previsti dalle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs- Sustainable Development Goals)
– 169 targets previsti dai suddetti obiettivi
– 232 indicatori ufficiali dei targets selezionati
https://unstats.un.org/sdgs/indicators/indicators-list

Aree prioritarie per le iniziative (ma non esclusive):
-agricoltura
-sicurezza alimentare
-nutrizione
-educazione
-formazione e cultura
-sanità
-diritti
-equità e disuguaglianze
-pesca e acquacoltura

E' consigliato scegliere Paesi prioritari per la cooperazione Italiana, ma sarà possibile partecipare in generale con idee da realizzare nei Paesi partner della cooperazione indicati Lista OCSE-DAC, ODA (http://www.oecd.org/dac/stats/daclist.htm sito esterno ) e che rientrino nei settori previsti dai Regolamenti UE n. 1407/2013, n. 1408/2013 e n. 717/2014 e quindi i settori e le attività relativi a industria e servizi, agricoltura primaria, pesca e acquacoltura.
I Paesi di maggiore interesse sono:
AFRICA SUB - SAHARIANA: Burkina Faso, Etiopia, Kenya, Mozambico, Niger, Senegal, Somalia, Sudan, Sud Sudan
MEDITERRANEO: Egitto, Tunisia
MEDIO ORIENTE: Giordania, Libano, Palestina
BALCANI: Albania, Bosnia
AMERICA LATINA E CARAIBI: Bolivia, Cuba, El Salvador
ASIA: Afghanistan, Myanmar, Pakistan

Per ottenere tutte le informazioni e la modulistica da compilare per la partecipazione, si consulti il sito http://www.aics.gov.it/?page_id=14554 sito esterno .
Le proposte dovranno pervenire esclusivamente in forma cartacea (plico) presso la sede AICS in via Salvatore Contarini n. 25, 00135 Roma, entro il termine perentorio del  26 ottobre 2017, ore 13:00.
 

riferimenti

avvisi correlati

autore: amasini

Avvisi

AVVISO AGLI STUDENTI

Il ricevimento del prof. TRIDICO di martedì’ 21 novembre è annullato e posticipato mercoledì 22 novembre alle 12.30

Selezione di iniziative imprenditoriali innovative da realizzare nei Paesi partner di Cooperazione - 2017

Link del Bando: http://www.aics.gov.it/?page_id=14554 Vi segnaliamo il nuovo bando lanciato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Svi... leggi tutto »

AVVISO AGLI STUDENTI IN MERITO ALLO SCIOPERO DEI DOCENTI

Si comunicano le modalità di adesione dei docenti allo sciopero degli esami di profitto proclamato per la sessione autunnale dell’anno ac... leggi tutto »

© Dipartimento di Economia, Via Silvio D'Amico 77, 00145 Rome, Italy